Consulenti Italiani all'estero


Se un consulente con cittadinanza Italiana risiede all'estero ed è iscritto all'AIRE (Anagrafe Italiana Residenti all'Estero) può iscriversi come consulente estero, indicando nel form di registrazione la propria nazione di residenza.
In questo caso la sua fiscalità sarà trattata secondo le normative del paese di residenza.
Per dimostrare la propria iscrizione all'AIRE e la propria cittadinanza italiana il consulente dovrà produrre documentazione necessaria, nello specifico il certificato di iscrizione all'AIRE, carta di identità e codice fiscale, che devono essere inviati all'azienda a mezzo raccomandata o all'indirizzo di posta elettronica certificata [email protected]

In assenza di questo importantissimo documento, il consulente Italiano residente all'estero sarà trattato come un soggetto fiscale italiano, secondo le normative vigenti nel nostro paese, fino a quando non avrà fornito all'azienda la documentazione necessaria a dimostrare la sua iscrizione all'AIRE

COSA E' L'AIRE


L’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (A.I.R.E.) è stata istituita con legge 27 ottobre 1988, n. 470 e contiene i dati dei cittadini italiani che risiedono all’estero per un periodo superiore ai dodici mesi. Essa è gestita dai Comuni sulla base dei dati e delle informazioni provenienti dalle Rappresentanze consolari all’estero.

Quick linkhttps://www.esteri.it/mae/it/servizi/italiani-all-estero/aire_0.html